Riflessioni

trek-kirk-spock-mad-magazine

30 Apr Kobayashi Maru

Il test della Kobayashi Maru: che cosa è, come accorgerti quando ci sei dentro e perché non puoi vincere.

La Kobayashi Maru era una nave da carico che, essendo incappata in una mina, aveva chiesto soccorso prima che i danni allo scafo condannassero tutti, passeggeri ed equipaggio, alla morte. La nave giunta in aiuto, un vascello da guerra, purtroppo si trovò nella condizione di dover effettuare una spiacevole scelta: aiutare la Kobayashi Maru avrebbe significato violare uno spazio neutrale, ciò che avrebbe rotto i dettami di un trattato e scatenato la reazione del nemico, e con essa probabilmente una guerra che sarebbe costata molte vite. Non intervenire avrebbe condannato la Kobayashi Maru ad andare incontro da sola al suo destino, determinando la morte di tutti gli occupanti. In sintesi, la scelta era questa: violare un codice e lasciar morire persone, oppure violare un trattato e rischiare di far uccidere persone? Voi, al posto del capitano della nave giunta in soccorso, cosa avreste fatto? Questo è il famoso test della Kobayashi Maru.

Read More
umilta

28 Set La lezione del 1980

La lezione del 1980, un bellissimo racconto del compianto Dino Buzzati che parla di potere, umiltà e opportunismo. Imperdibile.

La lezione del 1980 è un racconto che appare, nella sua prima edizione, nella raccolta di racconti del 1966 Il Colombre, del compianto, geniale Dino Buzzati.

il-colombreIl tema, come spesso accadeva nelle storie che raccontava, era molto serio, ma virato ad una ambientazione favolistica che anche dopo così tanti anni mantiene intatta la sua efficacia ed il suo fascino. Non voglio anticiparvi nient'altro; il racconto è chiarissimo così com'è.

Read More
deserto tartari

19 Giu La trappola della coerenza

La trappola della coerenza: quando essere in linea con ciò che siamo ci causa problemi. Perchè è vantaggioso a volte cambiare idea e comportamento.

oceanoCi hanno sempre insegnato ad essere fermi, ad avere una parola sola; le promesse vanno mantenute, un uomo deve avere una condotta impeccabile, non essere una banderuola, non si deve tenere il piede in due scarpe: riconoscete alcune di queste regole? Difficile rispondere di no, vero?

Eh, già; tutti amiamo poco le persone sleali, dalla doppia faccia, quelle che cambiano le carte in tavola a seconda di come più conviene loro. E' un bruttissimo difetto, quello dell'incoerenza: agire in maniera incoerente rispetto a quello che si dice, dire cose incoerenti rispetto a ciò che pensiamo, essere incoerenti rispetto a quanto abbiamo sempre professato e mostrato di essere. Se va bene, è indice di carattere debole. Ma le accuse di tradimento, di ipocrisia, di falsità fioccano ugualmente facili, e a seconda di quello che abbiamo messo in atto possono anche essere giustificate.

Quindi; urge, fin dalla più tenera età, una programmazione a tale riguardo.

Peccato che la trappola della coerenza possa scattare in qualsiasi momento e portarci danni anche maggiori di quanti non ne avremmo ricevuti essendo incoerenti. 

Read More
happiness

13 Mag La felicità è reale solo quando é condivisa?

La felicità è reale solo quando è condivisa? Questo è quanto affermava Tolstoj ne "La felicità familiare", ma siamo proprio sicuri che sia così?

La felicità è reale solo quando è condivisa, scriveva Lev Tolstoj nel suo libro La felicità familiare; e proseguiva, Ho vissuto molto, e ora credo di aver trovato cosa occorra per essere felici: una vita tranquilla, appartata, in campagna. Con la possibilità di essere utile con le persone che si lasciano aiutare, e che non sono abituate a ricevere. E un lavoro che si spera possa essere di una qualche utilità; e poi riposo, natura, libri, musica, amore per il prossimo. Questa è la mia idea di felicità. E poi, al di sopra di tutto, tu per compagna, e dei figli forse. Cosa può desiderare di più il cuore di un uomo? 

Tutto molto condivisibile; chi di noi presto o tardi, in misura maggiore o minore, non ha mai desiderato esattamente queste cose?

Tuttavia, é meglio stare molto attenti. Perché se ci poniamo questo obiettivo per misurare la nostra felicità rischiamo di rimediare cocenti delusioni.

Read More
trapezisti tramonto

14 Apr La responsabilità limitante.

La responsabilità limitante è quando tu credi fortemente di dovere qualcosa al mondo, mentre invece non sta scritto da nessuna parte.

Immagino che abbiate sentito parlare molte volte di responsabilità limitata. Forse però non vi siete mai fermati a riflettere sul concetto di responsabilità limitante. Eppure, con ogni probabilità lo vivete ogni giorno - o meglio, lo subite. Poco male: oggi rimediamo a questa possibile lacuna.

La responsabilità limitante é quella cosa per la quale vi sentite sempre in difetto, sempre col fiatone, anche quando vi state prendendo un attimo di riposo. L'attimo prima siete lì che allungate le gambe sotto al tavolo; il momento dopo, i sensi di colpa vi prendono per la collottola e vi chiedete se non stiate, in fondo, sprecando il vostro tempo. Sprecando le vostre risorse, tutte quelle belle qualità. E pensare che ti abbiamo fatto tanto studiare, e sai che contiamo su di te, e pensavo tu fossi diverso e migliore, e non ce lo saremmo mai aspettati, da lei, una così buona famiglia. E insomma, avete capito l'antifona: addio relax. 

Read More
build-your-self-confidence

09 Mar Il resto, è pubblicità.

build-your-self-confidenceCi sono termini che hanno avuto un grandissimo riscontro di pubblico e si sono trasformati in vere e proprie superstar della nostra lingua; contrabbandati da social network, televisione, giornali, si sono da tempo lasciati alle spalle il dizionario, con le sue limitazioni tecniche, e si sono involati nel cielo sempiterno delle parole che tutti possono usare un po' così, a sentimento.

Questo é ad esempio il caso del termine autostima; che di per se stesso non presenta particolari problemi, significando con ogni evidenza stima di sé; ma che nell'accezione comune ha finito col diventare pian pianino qualcosa di sottilmente diverso. Sottilmente, ma radicalmente: un po' come quando lanci un razzo nello spazio, e una differenza di una frazione di millimetro porta l'astronave a milioni di chilometri dal bersaglio desiderato.

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo di cookies come specificato nella nostra informativa su privacy e cookies.  -- Leggi l'informativa --

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi