Notice: Undefined index: HTTP_ACCEPT_LANGUAGE in /var/www/vhosts/abbastanzamente.it/httpdocs/wp-content/plugins/newstatpress/newstatpress.php on line 1090
marzo 2016 - ABBASTANZAMENTE

marzo 2016

stupidity

29 Mar Non mischiarsi mai con gli sciocchi.

Non mischiarsi mai con gli sciocchi, il consiglio N. 197 di Baltasar Graciàn da "L'arte della prudenza" (1647) Non mischiarsi mai con gli sciocchi. Sciocco é chi non sa riconoscer gli sciocchi, ma più ancora chi, dopo averli riconosciuti. non li allontana dalla sua strada. Son già pericolosi per chi li tratta superficialmente, ma divengono addirittura esiziali per chi li ammette nella propria confidenza.
Read More
marco antonio in giulio cesare 1953 marlon brando

20 Mar L’orazione funebre di Antonio

L'orazione funebre di Antonio, dal Giulio Cesare di Shakespeare

L'orazione funebre di Antonio, dal Giulio Cesare di Shakespeare, é un grande classico dell'oratoria, benché mediato dalla penna inventiva del Bardo di Avon che trasse l'ispirazione per questa tragedia dalla Vita di Cesare, di Plutarco. E' uno straordinario esempio di come l'agenda setting sia importante per avere la meglio in una discussione: Marco Antonio sceglie di parlare per ultimo, usando gli argomenti stessi di Bruto per rivolgerli contro di lui. Si trova nell'atto III, scena II, ed é un capolavoro che trascrivo pressochè integralmente, perché ne vale la pena e non ci vogliono più di dieci minuti, a leggerlo con attenzione. Se non avete dieci minuti, siete messi male, amici, concittadini. 

Read More
foot in the door 1

16 Mar Il piede nella porta

La tecnica del piede nella porta, uno dei metodi di manipolazione più diffuso ed efficace al mondo.

Quella del piede nella porta è una delle tecniche di manipolazione assieme più facili e più efficaci. Non per niente la insegnano in tutti i corsi di vendita più scarsi del mondo. Si basa su di un paio di meccanismi psicologici che vi vado a descrivere di seguito, universali e di semplice applicazione.

Diciamo che un tale sconosciuto vi fermi e vi dica, buongiorno signore!, tutto sorridente. Vorrei venderle una assicurazione sulla vita, potrebbe comprarmela perché la devo vendere?

Read More
ombrello scimmie

14 Mar Stat rosa pristina nomine

Quanto è sottile lo strato di condizionamento della realtà che viviamo?

Quando ero bambino - avrò avuto otto anni - mi é capitato per sbaglio di fare un esperimento abbastanza terrificante che oggi alcuni hanno cominciato ad appuntarsi come addestramento (un po' brutale) alla Mindfulness (sic), ma che allora così a freddo risultò piuttosto scioccante.

Me lo ricordo come fosse ora. Ero nel cortile di casa - un cortile gigantesco, che visto anche con occhi adulti sembra grande lo stesso - e rientrai in casa perché minacciava pioggia. Così, mentre sul pianerottolo aspettavo l'ascensore, pensai all'ombrello che mi mancava; e di lì mi resi conto che ombrello non era tanto imparentato con la pioggia, quanto con il sole. Perché se si chiama ombrello é segno che la sua raison d'être è creare ombra.

Read More
a beautiful mind blonde theory

11 Mar Come si fa a vincere sempre?

Come si fa a vincere sempre? Basta usare la Strategia Dominante. 

Come si fa a vincere sempre? In qualunque situazione, con qualsiasi tipo di problema? Che ci crediate o no, esiste una tecnica che consente di avvantaggiarsi sempre sull'avversario, e che, se non vi porterà a vincere ogni volta, certo vi consentirà, sul medio / lungo termine, di avere la meglio in ogni contesa: e anche più di questo. E' l'utilizzo della Strategia Dominante.

La tecnica consiste nell'individuare, tra le diverse opzioni di azioni possibili, quella che vi consente di minimizzare le perdite e massimizzare i guadagni, per poi metterla in atto a prescindere dalla conoscenza della strategia dell'avversario o dalle possibili variabili, appetibili o meno, che d'ora in avanti si dovessero presentare. Questa azione si chiama strategia dominante, e il vostro punto di forza, irresistibile, sta proprio nel metterla in atto.

Read More
build-your-self-confidence

09 Mar Il resto, è pubblicità.

build-your-self-confidenceCi sono termini che hanno avuto un grandissimo riscontro di pubblico e si sono trasformati in vere e proprie superstar della nostra lingua; contrabbandati da social network, televisione, giornali, si sono da tempo lasciati alle spalle il dizionario, con le sue limitazioni tecniche, e si sono involati nel cielo sempiterno delle parole che tutti possono usare un po' così, a sentimento.

Questo é ad esempio il caso del termine autostima; che di per se stesso non presenta particolari problemi, significando con ogni evidenza stima di sé; ma che nell'accezione comune ha finito col diventare pian pianino qualcosa di sottilmente diverso. Sottilmente, ma radicalmente: un po' come quando lanci un razzo nello spazio, e una differenza di una frazione di millimetro porta l'astronave a milioni di chilometri dal bersaglio desiderato.

Read More
suicide jump

08 Mar O mangiare la finestra

suicide jumpMagari non ve ne siete mai accorti, ma vostra nonna è bravissima nell'argomentare i propri punti di vista e spesso e volentieri vi ha fregato usando tecniche raffinatissime con consumata esperienza e con la naturalezza di chi in queste cose ci sguazza da sempre. Ad esempio, la fallacia logica detta di falsa dicotomia.

Torneremo magari con maggiore attenzione sulle fallacie; per oggi, limitiamoci a dire che sono errori che invalidano il ragionamento, ma che sono spesso così ben nascosti in esso da non farsi notare. A prima vista, il ragionamento sembra filare, e questo porta acqua al mulino di chi argomenta.

La fallacia della falsa dicotomia (conosciuta anche come falso dilemma, falsa scelta, pensare bianco o nero) è in assoluto una delle più comuni e più istintivamente usate, anche da chi non ha particolari abilità in materia.

Consiste nel porre una questione come se ci fossero solo due possibilità di soluzione della stessa, ovvero: un dilemma (due corna). Il che di per se stesso non sarebbe sbagliato: il dilemma é una forma argomentativa nota e valida. Purché ci siano veramente 2 vie da percorrere - o meglio, tre: uscita A, uscita B, o evasione, ovvero tuffarsi tra le corna del dilemma ed evitare la scelta.

Read More
medium

04 Mar SCAMPER

Attribuito a Robert F. Eberle, che ha elaborato una una idea dei geniacci Alex Osborne e Sid Parnes,  SCAMPER è un sistema di pensiero creativo basato sulla applicazione di una checklist al problema che si é preso in esame. Il nome SCAMPER è in realtà...

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo di cookies come specificato nella nostra informativa su privacy e cookies.  -- Leggi l'informativa --

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi